Al momento stai visualizzando Cannapita di Canapa in turbinio di passione: Racconto erotico

Cannapita di Canapa in turbinio di passione: Racconto erotico

Ci siamo lasciati la scorsa volta con la nostra Cannapita di Canapa in attesa di Stefano, l’affascinante proprietario dello splendido Chalet dove sta trascorrendo qualche giorno di pace e relax. Il fatidico momento sta per avvicinarsi, infatti il suo cavaliere sta per arrivare e la nostra protagonista non sa cosa aspettarsi da questo inaspettato appuntamento, anche se molto gradito.

🔥 Riprendi da qui: Settimana Bianca di Passione: Racconto erotico di Cannapita

Turbinio di passione, storia erotica, racconto erotico, Cannapita di Canapa, Canapa

Bussano alla porta, Cannapita di Canapa, splendida, fasciata in uno dei suoi vestiti più belli, si precipita ad aprire la porta. 

Davanti a lei si palesa Stefano, con in mano un bel mazzo di rose rosse e un sorriso smagliante. 

Cannapita di Canapa prende il mazzo in mano ringraziando il suo spasimante, lo abbraccia gli dà un bacio sulla guancia e lo invita ad accomodarsi nel salotto, nell’attesa di avviarsi verso il ristorante prenotato per l’occasione. 

La nostra Cannapita di Canapa nel frattempo stava sgranocchiando dei buonissimi Biscotti al Farro e Canapa con Gocce di Cioccolata BIO, perfetti per integrare una dieta equilibrata, anche vegana o vegetariana, sono una fonte inesauribile di proteine di elevata qualità e di acidi grassi essenziali polinsaturi. Contengono anche Vitamina E e Vitamine del gruppo B, calcio, fosforo e potassio. Ne porge uno a Stefano, che lo assapora con gusto, dopodiché indossa il cappotto, si sistema i capelli ed è pronta per uscire. 

Lui si alza, apre la porta e da vero gentleman, la prende sotto braccio. Il locale è a pochi minuti di strada, salgono nella coupé di Stefano, nera come la notte e partono a tutta velocità. 

Cannapita di Canapa nota che alle chiavi della fuoriserie è attaccato un particolare portachiavi, incuriosita, chiede cosa fosse. Stefano sogghigna e gli risponde che si tratta del RayGuard Body&Car – 5G, una sorta di firewall umano, che protegge dalle onde e dai campi elettromagnetici. È ideale da utilizzare sia in auto che in casa, laddove c’è la presenza di dispositivi quali smartphone, tablet, computer e affini. 

Cannapita di Canapa annuisce e afferma di voler comprare uno anche lei. Arrivati al ristorante, il maitre li fa accomodare in una saletta privata, dove è presente solo un tavolo, ovviamente a lume di candela. 

Forse un pó troppo per un primo appuntamento, sembra pensare la nostra protagonista, anche se apprezza lo sforzo del prode Stefano

La cena, a base di carne di capriolo e cacciagione, tipiche della zona, procede per il meglio, tra chiacchiere, confidenze e qualche bicchiere di buon vino rosso. 

Terminata la cena, non senza aver assaggiato uno squisito strudel del casereccio, si dirigono di nuovo verso lo chalet. 

In macchina i discorsi, complice qualche bicchiere di troppo, si fanno sempre più intimi e confidenziali, a tratti anche hot, lasciando presagire un finale di serata molto piccante

Entrati in casa, si accomodano subito sul divano e Cannapita di Canapa prende una bottiglia di vodka e qualche lattina di soda. 

Sorseggiando un cocktail dietro l’altro, i due si avvicinano sempre di più. Cannapita, da esperta seduttrice, comincia a provocare Stefano, mordendosi le labbra, ammiccando e toccandosi la folta chioma. 

L’autocontrollo del proprietario di casa comincia a vacillare. Si avvicina a Cannapita di Canapa e prova a baciarla, lei capendo la sua intenzione, lo anticipa e gli dà un bacetto a stampo. 

Si alza, si toglie il reggiseno e lo lancia per terra, guarda Stefano e ride fragorosamente, dopodiché tira fuori dalla valigia un simpatico Bong in Silicone Alieno Smiley con Pezzi Rimovibili da 13cm, con un design unico e particolare, è anche molto pratico, avendo una ciotola in vetro con 9 fori, per donare una fumata fluida e ricca. Smontabile, è facile sia da pulire che da trasportare. 

Preparato il Bong, si mettono a fumare insieme, lasciandosi andare finalmente a qualche bacio appassionato. 

La temperatura comincia a scaldarsi e Cannapita di Canapa improvvisa uno striptease per il suo cavaliere, che naturalmente è felice di vederla in tutto il suo splendore. 

Rimasta in topless, inizia a toccarsi i seni, turgidi, perfetti e sodi. Si titilla i capezzoli, guardando negli occhi il bel Stefano, sempre più in estasi. A questo punto Cannapita si dirige verso la camera da letto, facendogli segno di seguirla. 

Si butta sul letto, sdraiandosi a pancia in giù e chiede a Stefano di farle un massaggio. Lui allora va in bagno e prende una boccetta di Aphrodisiac Oil-Green Tea da 100ml, che lascia a disposizione dei clienti. Ottimo per dei massaggi rilassanti, grazie al suo intenso e stimolante profumo. 

Versa un pó di olio sulle spalle e sulla schiena della nostra protagonista e inizia a massaggiare vigorosamente. Cannapita di Canapa sembra trarre un certo piacere da quel tocco così forte e deciso. 

La seduta prosegue e le mani scendono sempre più giù, passando dalla schiena al bacino, continuando a scendere fino ad arrivare ai glutei, lasciati in bella vista grazie ad un perizoma tigrato. 

A questo punto Cannapita di Canapa si gira di scatto, si toglie le mutandine e spalanca le gambe, invitando Stefano a praticarle del sesso orale. 

Lui ovviamente non se lo fa dire due volte e comincia a farla godere di piacere. Cannapita di Canapa geme, strepita e si contorce, piena di eccitazione e di libidine. 

La donna si alza dal letto, prende dal cassetto un tubetto di Shots Lubes Erection Creme da 100 ml, ideale per mantenere a lungo l’erezione e ritardare l’eiaculazione, bastano solo 15 minuti e l’effetto è assicurato. 

Spalma la crema sul pene eretto di Stefano, cominciando a masturbarlo. Dopodiché gli pratica del sesso orale, che lo manda al settimo cielo.

A questo punto Stefano la prende con forza, la gira e la penetra vigorosamente da dietro. 

Cannapita di Canapa gode e urla di piacere, mentre lui la sbatte sempre con più energia. Adesso è lei a dominarlo, cavalcandolo ferocemente. I due raggiungono l’orgasmo, quasi all’unisono. 

Fatta una doccia rigenerante, il ragazzo si riveste e se ne va, lasciando dormire Cannapita di Canapa. Dopo qualche giorno è giunta l’ora anche per lei di fare ritorno a casa e alla solita routine quotidiana. Questo periodo di relax, condito da qualche ora di passione e sesso sfrenato, le è servito per schiarirsi le idee e cercare di dimenticare quel maledetto chiodo fisso che la perseguitava ormai da mesi. Ci sarà riuscita? Alla prossima.

Oasi della Canapa, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento