Come curare l’acne in modo naturale con la canapa

L’acne è un problema dermatologico che deriva dall’infiammazione cronica delle ghiandole sebacee, in particolare si manisfesta su faccia e schiena, provocando l’ostruzione dei pori e la comparsa di brufoli e lesioni sulla pelle, oggi ti spieghiamo come curare l’acne in modo naturale con la canapa.

Ragazza si schiaccia un brufolo di acne e con lo sfondo delle foglie di canapa come soluzione alternativa per curare l'acne
La canapa contribuisce ad alleviare i sintomi di acne

 

I cannabinoidi e il cbd sono la risposta promettente nel contribuire ad alleviare i sintomi di acne per via della capacità del cbd canapa di regolare le funzioni corporee, tra cui la regolazione della produzione di sebo. Prima di tutto partiamo con una defizione basica sull’acne.

Cos’è L’Acne?

L’acne è la malattia della pelle più comune al mondo, circa il 85% delle persone sono state colpite da questo problema, sebbene in più della metà dei casi procede in modo leggero, un 40% può sperimentare sintomi e segni gravi di acne che devono essere trattati in profondità.

Mentre il sebo è prodotto naturalmente dal corpo e aiuta a proteggere la pelle contro gli agenti esterni, è la presenza di cellule morte pelle, sporcizia, e altri agenti inquinanti incastrati nei pori cutanei che aumentano la gravità dei sintomi delle persone con acne

Di seguito un elenco con i sintomi acne più comuni, questi sono:

  • Punti neri
  • Pelle grassa
  • Lesioni cutanee, cicatrici acne, papule
  • Pustole
  • Brufoli neri
  • Arrossamento intorno alle eruzioni pelle
  • Protuberanze rosse
  • Croste con pus
  • Cisti

Solitamente i punti neri e brufoli appaiono sulla faccia, ma possono anche comparire su petto, schiena e braccia.

Quali sono le cause dell’acne?

La causa di acne deriva soprattutto dai cambiamenti ormonali, prevalentemente durante l’adolescenza, c’è uno squilibrio da parte di certi ormoni che provocano una sovvraproduzione di sebo e grasso dalle ghiandole sebacee vicine ai follicoli pilosebacei, che attiva e scatena i batteri proprionici della cute (P. Acnes: cutibacterium acnes) fino all’infiammazione. 

D’altro canto, l’inquinamento dell’aria e l’umidità sono altre cause di acne, per questo è importante farsi regolarmente un’esfoliazione viso in quanto l’irritazione acne è dovuta alle cellule morte sulla pelle e il sebo che ostruisce i pori cutanei.

Insomma, possono essere diversi i fattori che scatenano l’acne, tra cui:

  • La predisposizione genetica acne
  • Squilibrio ormonale (acne ormonale)
  • Fattori psicologici come l’acne da stress

Altri fattori possono peggiorare la condizione dell’acne, ad esempio: 

  • La dieta: mangiare molti cibi grassi, prodotti fatti con farina raffinata, dolci, e ovvviamente la mancanza di una dieta equilibrata che includa prodotti integrali, verdure e frutte, contribuisce in buona parte alla comparsa improvvisa di acne.
  • Certi medicinali se si segue un determinato trattamento medico.

Come curare l’acne in modo naturale con la canapa 

Ci sono studi che dimostrano che il principio attivo di canapa: il cbd cannabidiolo risulta essere uno strumento efficace nella cura di acne grazie alle proprietà antinfiammatorie del cbd che potrebbe avere un effetto positivo sulla produzione di sebo.

Che formato utilizzare di cbd canapa per l’acne?

La pianta canapa sativa risalta per l’effetto antibatterico e antifungino e quindi per la capacità di ridurre le infezioni e le contaminazioni sulla pelle.

Per curare l’acne si può utilizzare il cbd della canapa sotto forma di olio cbd puro o in alternativa come crema cbd.

Per di più, i cannabinoidi non hanno effetti psicoattivi e grazie al loro potere antinfiammatorio sono utili nell’inibire la produzione delle ghiandole sebacee. 

Inoltre, l’olio di cbd può essere vantaggioso nel trattare l’acne e altre condizioni della pelle, le persone che soffrono di acne possono applicarlo diretamente sulle aree della pelle colpite.

In aggiunta, è valido assumere olio cbd per via orale come metodo di prevenzione acne.

Metodi indicati: tra assumere l’olio cbd  per via orale o come soluzione topica, è meglio la seconda opzione.

Come soluzione topica: è importante utilizzare l’olio cbd sulla pelle con acne mescolandolo con un’altro olio che funga da veicolante, ad esempio: olio di cocco, olio di oliva, olio di argan. 

Altri rimedi naturali contro acne

Ti suggeriamo di provare l’olio di neem (conosci i benefici dell’olio di neem) che è perfetto per la pelle per via delle proprietà antibatteriche e antifungine, quindi permette di controllare le infezioni e di ridurre l’acne.

Sul nostro shop trovi l’olio di neem puro e biologico in offerta, corri subito a comprarlo!

Intanto, la bava di lumaca è molto nota come un autentico prodotto di bellezza che serve anche a guarire l’acne e come antimacchie acne, rigenerando la pelle e alleviando le irritazioni acne, lo trovi sul nostro portale a prezzi imbattibili:

Ricordati anche l’importanza di struccarsi ogni sera per evitare l’accumulo di sebo e sporco sul viso che possa favorire la comparsa di acne, per questo potresti provare il nostro tonico viso rivitalizzante per tutti i tipi di pelle per rimuovere i residui di trucco e le impurità.

In Oasi della Canapa siamo esperti del mondo della cannabis, approffita delle migliori offerte, mettiamo a tua disposizione prodotti certificati di qualità per curare l’acne in modo naturale con la canapa

Nota. Il contenuto di questo articolo è meramente informativo. Il nostro olio cbd è di uso tecnico, non è un farmaco né un alimento. Vi consigliamo di consultare prima il medico di base.

Condividi sui Social questo Articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Gli Ultimi Articoli