Dove andare in Primavera se sei un amante della Canapa?

Nella strada alla ricerca della felicità esistono due segnaletiche che indicano la stessa direzione: canapa e viaggi, sai perché?

è arrivato il momento di consigliarti dove andare in primavera se sei un amante della canapa
I Paesi Bassi sono per eccellenza la meta preferita di coloro che amano fumare canapa

 

Per prima cosa, viaggiare ci rende felici, non è una spesa superflua e nemmeno banale, al contrario, viaggiare ci arricchisce, apre la mente e il nostro orizzonte, e non lo diciamo solo noi di Oasi della Canapa, addirittura ci sono ricerche scientifiche che lo dimostrano e di cui parleremo più avanti.

Poi, se al viaggio si uniscono coloro che amano la canapa, allora abbbiamo trovato la ricetta magica per la felicità, un connubio talmente speciale e indissolubile.

Dunque, è arrivato il momento di consigliarti dove andare in primavera se sei un amante della canapa.

Secondo un proverbio cinese, chi torna da un viaggio non è mai la stessa persona che è partita, per mezzo delle esperienze di viaggio che ci permettono di scoprire tratti caratteriali di noi che non conoscevamo prima, poiché nell’uscire dalla zona di comfort ci troviamo davanti a nuove realtà e circostanze che ci fanno tirar fuori parti della personalità che erano finora “nascoste”.

Il bello di viaggiare è che puoi addentrarti in una nuova cultura, vivendola da ospite e non da turista.

E per gli intenditori e amanti della canapa non mancano mai le destinazioni da esplorare per godersi la libertà e la tolleranza che altri paesi fuori dall’Italia sbandierano. Iniziamo!

Vacanza a tema canapa

Con l’arrivo della bella stagione, ora più che mai, chi ama viaggiare, ha una forte voglia di prendere i bagagli, l’aereo e partire per una destinazione ideale per i cannamatori più fantasiosi e desiderosi di vivere esperienze appagganti e rilassanti in compagnia di una buona canapa.

1.Paesi Bassi 

Gli amatori della canapa che vanno in vacanza all’estero certamente vogliono rilassarsi, l’ultima cosa che vogliono sono problemi riguardo il possesso, fumo o consumo della canapa nel paese di destinazione.

Ecco perché i Paesi Bassi sono per eccellenza la meta preferita di coloro che amano fumare canapa, per merito della cultura di tolleranza verso l’erba che vige nel paese europeo, come potrai appronfondire nel nostro articolo: 

Nei Paesi Bassi si può girare tranquillamente senza il timore che la polizia olandese ti penalizzi o criminalizzi, e bene dobbiamo precisare che non è che la droga sia legale qui, ma è ampiamente tollerata la vendita e il consumo di erba leggera è legale, venduta in quantità limitate ai maggiorenni nei vari weedshop e coffee shop sparsi in tutte le città olandesi (regolamentati dal governo).

Un dato interessante: Se sei in giro per la città di Amsterdam, non perderti il museo dedicato alla canapa: Museo Hash, Marijuana e Hemp, relativamente vicini l’uno all’altro, dedicati alla storia della cannabis e i vari usi della canapa (è situatio a De Wallen, quartiere a luci rosse), la fascia di prezzo dei biglietti di ingresso è all’incirca 9€. Quindi ne vale la pena sicuramente farci un giro.

2. Spagna (Barcellona) e Paesi Baschi

Barcellona, una città aperta di mente e rispettosa delle diversità culturali, con gente amichevole e socievole che rendono il tuo viaggio più piacevole, è sicuramente una meta turistica molto gettonata dagli italiani che cercano di scappare dallo stress e andare in un posto dove divertirsi e stare bene, di grande cultura che offre di tutto e di più:

  • Passeggiare nelle sue strade e ammirare la bellissima archittetura
  • Visitare l’icona della città: la Sagrada Familia
  • Sorseggiare un buon cocktail di fronte al mare, e godersi le sue bellissime spiagge
  • Prendere il sole e rilassarsi in uno dei tanti parchi verdi che offre questa destinazione

Infine, sono tante le cose che puoi fare durante il tuo soggiorno a Barcellona, oltre a questo sapevi che la città spagnola è diventata ultimamente famosa per essere la seconda Amsterdam? Vuoi sapere in che senso?

A Barcellona esistono dei club di cannabis dove è permesso fumare canapa legalmente. Premettendo che bisogna iscriversi  prima al club per poi avere la possibilità di comprare e fumare l’erba.

Oltre a Barcellona, se ci si reca più al nord del paese verso i Paesi Baschi, si trovano anche lì i “club di cannabis”, che sono una specie di associazioni operate dai privati.

È da accennare che l’iscrizione ai cannabis club di Barcellona è permessa tramite l’abbonamento annuale, cui costo può salire per i turisti, quindi anche se vai a visitare questa bellissima città per pochi giorni, non ti resta altro che abbonarti a un solo club (ai residenti è permesso abbonarsi a più club perché cercano la varietà).

Mi raccomando non è permesso fumare la canapa in luoghi pubblici a Barcellona, quindi l’unica opzione è aderire alle linee guide spagnole addentrandosi in uno dei cannabis club per fumare canapa, che tra l’altro, sono presenti anche in altre città spagnole quali (per accennare alcune): Tenerife, Valencia, Vigo, e ovviamente nella capitale (Madrid).

È da precisare che bisogna informarsi prima delle regole che sono in vigore riguardo al consumo di canapa in questi club in ogni città spagnola dove vorresti andare.

E tu che sei un amante della canapa, quale tra le destinazioni che ti ho consigliato sceglieresti per il tuo prossimo viaggio di primavera? Facci sapere nei commenti.

Grazie della lettura!

Condividi sui Social questo Articolo

Gli Ultimi Articoli