Al momento stai visualizzando Il Potenziale del CBN Ancora da Scoprire
i prodotti a base di CBN sono diventati molto popolari

Il Potenziale del CBN Ancora da Scoprire

La canapa è una pianta con oltre 100 cannabinoidi, di cui i più conosciuti sono due: CBD (Cannabidiolo, non psicoattivo) e il THC (tetraidrocannabinolo, psicoattivo), ma vale la pena conoscere il CBN cannabinolo.

CBN è l’acronimo per cannabinolo, componente chimico che deriva dalla pianta di canapa sativa
i prodotti a base di CBN sono diventati molto popolari

 

Il CBN proviene dall’ossidazione e decomposizione del THC della pianta quando viene esposta al calore insieme al Co2 (ossigeno), per cui il componente risultante presenta una lieve risposta psicoattiva, un po’ di più del CBD ma sicuramente molto meno del THC. Oggi ti invito a scoprire il potenziale del CBN in questo articolo.

Cos’è il CBN?

CBN è l’acronimo per cannabinolo, componente chimico che deriva dalla pianta di canapa sativa.

Anche se il suo nome è quasi simile a quello del CBD (cannabidiolo), infatti, il CBN e CBD possono avere effetti tanto simili come diversi, ad esempio, il CBD può fungere da soppressore dell’appetito in un modo leggero, per il contrario il CBN tende a stimolarlo.

Ultimamente i prodotti a base di CBN sono diventati molto popolari in quanto aiutano a indurre un miglior sonno la sera, in poche parole, ha effetti rilassanti.

In più offre un ampio ventaglio di effetti e benefici non psicoattivi che hanno attirato sempre di più una maggiore ricerca scientifica su questo componente della cannabis.

La formazione del CBD occorre in maniera naturale mentre la pianta di canapa invecchia, cioè con il passare del tempo e la continua esposizione al calore e all’ossigeno il componente THC di cannabis viene trasformato in CBN.

In alternativa, il cannabinolo può essere prodotto a partire dal THC estratto dalla pianta.

Cannabinolo NON PSICOATTIVO

Può risultare strano che il CBN sia non psicoattivo (ovvero soltanto leggermente) se proviene da un componente che invece lo è (il THC), però dal processo d’ossidazione innescato dall’esposizione al calore, il THC (componente attivo della canapa) si trasforma in CBN.

A oggi ci sono sul mercato vari prodotti a base di CBN: oli, alimentari, tinteggi, capsule e tanto altro.

Per gli intenditori di canapa potete sfogliare sul nostro shop online di Oasi della Canapa a ottimi prezzi la nostra categoria di Prodotti al cbd e cbg.

Il CBN Induce il Sonno?

Attraverso l’estrazione del CBN dalla canapa si possono usufruire di una serie di benefici grazie alle sue proprietà.

In aggiunta, secondo alcuni esperti il CBN interagisce con l’organismo tramite il sistema endocannabinoide agendo su ormoni e neurotrasmettitori, il che si traduce nella possibilità di regolare l’umore, l’energia, i processi cognitivi e di attenzione, l’appetito, il sistema immune e il dolore.

Secondo il dottore Michael Breus questo componente CBN potrebbe addirittura servire come un’alternativa naturale per dormire meglio, grazie alla sperimentazione scientifica condotta su topi che ha dimostrato che il cannabinolo può prolungare la durata del sonno.

Bisogna precisare che ancora c’è tanta strada da fare nell’investigazione per quanto riguarda le proprietà del CBN sull’indurre il sonno.

Proprietà del CBN

Innanzitutto c’è da sottolineare che la ricerca sui benefici del cbn è ancora limitata, però la comunità scientifica inizia ad avere più interesse sui possibili effetti dei cannabinoidi della canapa sulla salute.

Essendo chimicamente similare al CBD, il CBN (un parente del cannabidiolo) ha molti degli stessi effetti del componente più conosciuto della canapa (il cbd) e includono:

Sollievo del dolore. Apparentemente e grazie alla ricerca di Peter Zygmunt e altri nel 2002, il CBN può avere la capacità di alleviare il dolore giacché agisce sull’attività dei neuroni che comunicano la sensazione e percezione del dolore, per cui una volta che il CBN impatta sui nervi di questi neuroni si riduce la sensazione di dolore.

Riduce l’infiammazione. Al momento si sta studiando ancora la possibilità che il CBN possa essere utilizzato nel trattare l’infiammazione, la comunità scientifica sta analizzando come il sistema endocannabinoide dell’essere umano possa avere effetti sul sistema immune.

Effetto sedativo del cbn. Secondo uno esperimento con topi si è dimostrato che il CBN oltre a prolungare il sonno (ossia si dorme di più) può avere effetti sedativi (se combinato con il THC)

CBN come un antibiotico. Studi scientifici hanno dimostrato la capacità del CBN di combattere batteri dannosi, prendendo spunto da uno studio nel 2008 da Giovanni Appendino e altri sull’efficacia del CBN nel trattare il MRSA (Staphylococcus aureus ovvero infezione batterica resistente agli antibiotici -Meticillina).

Stimolante dell’appetito: Al contrario del CBD che è un soppressore dell’appetito, il CBN funziona proprio stimolandolo, il che potrebbe essere utile come un’alternativa per coloro che hanno problemi di appetito (ad esempio persone che soffrono di malattie che provocano la perdita di appetito).

A questa conclusione sono arrivati gli investigatori Jonathan Farrimond, Benjamin Whalley e Claire Willim nel 2012 nella ricerca ‘Cannabinolo e Cannabidiolo svolgono effetti opposti in modelli di alimentazione per topi‘.

CBD e Glaucoma. Partendo da alcuni studi della comunità scientifica sul CBN, esso risulta essere efficace nell’affrontare il glaucoma, basato sull’investigazione di Elizabeth Cairns e altri nel 2016 (‘il sistema endocannabinoide come trattamento terapeutico per il Glaucoma‘)

CBN per le ossa. Certe investigazioni sui cannabinoidi che includono anche il CBN indicano che questo componente può stimolare la produzione di nuovo materiale tessuto osseo, il tutto è possibile attraverso l’attivazione di cellule staminali in grado di creare nuove cellule delle ossa (basato sulla ricerca di Scutt e Williamson nel 2007).

Questo significa che è ideale come alternativa per problemi di fratture o perdita delle ossa (secondo lo studio di Bad Itai e altri nel 2009: ‘Cannabinoidi e lo scheletro: dalla marijuana all’evitare la perdita ossea‘). A questo punto, si è creato un enorme interesse nello studiare la possibilità di utilizzare il CBN come terapia per l’osteoporosi.

Per ultimo, sebbene abbiamo accennato le proprietà del CBN (basate su sperimentazione animale) ci sarà ancora molta ricerca scientifica da analizzare su come il CBN agisce sull’organismo, quanto sia efficace una terapia con CBN e altrettanto sicuro in certe condizioni di salute, e così riuscire a valutare il potenziale del CBN.

In Oasi della Canapa vi consigliamo che davanti a qualsiasi problema di salute, bisogna consultare per primo il medico di famiglia.

Per avere ulteriori informazioni, non esitate a mettervi in contatto con noi, tramite mail: info@oasidellacanapa.com o al contatto WhatsApp: +39 333.2834310

Lascia un commento