L’Incontro: Il Desiderio Corre in Autostrada (parte IV)

E’ notte fonda in questo anonimo raccordo autostradale, migliaia di persone che viaggiano, ognuno con il proprio destino, la propria vita. Anime  sconosciute che viaggiano frenetiche come schegge impazzite senza nemmeno sfiorarsi.

Tra quelle anime erranti però troviamo lei, Cannapita, che finalmente sta per incontrare la creatura che tanto ha bramato nelle ultime settimane
Davanti a lei colui che ha pervaso i suoi sogni e le sue nottate ha preso finalmente vita

 

Tra quelle anime erranti però troviamo lei, Cannapita, che finalmente sta per incontrare la creatura che tanto ha bramato nelle ultime settimane.

Arrivata sul luogo dell’incontro, la nostra protagonista, ardente di passione mista ad agitazione, decide di concedersi un momento di relax prima di raggiungere il suo tormento notturno, quindi estrae dalla sua borsetta una tavoletta di CIOCCOLATO AL LATTE SEMI CANAPA E NOCCIOLE, squisito e dal sapore piacevole e ne addenta una piccola parte, decisa a condividerne il restante con il suo partner tanto atteso.

Cannapita è in fibrillazione, si ammira nello specchietto retrovisore, splendida e sensuale come sempre, ma anche profondamente insicura e per questo motivo decide di sistemarsi per l’ennesima volta il trucco. Prende dal sedile posteriore la POCHETTE PER COSMETICI PURE, comodissima con vano anteriore e pratica zip, estrae cipria e rossetto per imbellettarsi al meglio.

Perfetta come un dea greca ora può dirigersi verso il luogo dell’incontro, la motrice dove lo sconosciuto spasimante occasionale, almeno per ora, la attende ormai da qualche minuto.

Nel breve tragitto che la separa dalla sua ossessione, forse per distendere ulteriormente i nervi tesi come corde di violino, infila nella sua peccaminosa bocca il VAPORIZZATORE A PENNA SNOOP DOGG G PEN, prodotto in California dal famoso rapper americano, oggi guru dei vaporizzatori, e respirando a pieni polmoni l’essenza contenuta al suo interno si sente subito molto più rilassata e tranquilla.

Procede ancora per qualche metro, passo deciso e fiero, splendida nel suo abito fasciante che non lascia niente all’immaginazione.

Arrivata davanti al mezzo Cannapita ha un sussulto, come una sorta di ripensamento ma si fa coraggio e decide di affrontare le sue paure.

Con piglio deciso apre lo sportello ed entra con atteggiamento spavaldo e sfrontato, davanti a lei colui che ha pervaso i suoi sogni e le sue nottate ha preso finalmente vita, eccolo in tutto il suo rude splendore.

Chi gli si para davanti è un uomo prestante fisicamente, barba incolta e capello fluente nero corvino. Il suo sguardo è penetrante e lei è visibilmente imbarazzata e intimidita dalla sua esuberanza.

Con voce decisa, il suo lui decide di rompere il ghiaccio e si presenta formalmente “Alla fine ce l’hai fatta ad arrivare…comunque piacere di conoscerti, io sono Cannapito”, lei allora prende coraggio e comincia il primo approccio tra i due.

Lei con fare suadente risponde “Certo, cosa pensavi? Che ti avrei dato buca? mmmm, non sono il tipo” e si passa il dito sulle labbra.

Il profumo di Cannapito era molto forte e cominciava ad inebriarla, le ricordava l’odore della PASTIERA al marzapane che in passato collezionava.

Girandosi a lei cade l’occhio su una LAMPADA DI SALE PIRAMIDE, che contribuisce a purificare l’aria nell’ambiente e renderlo più confortevole. 

L’atmosfera si faceva sempre più calda e intima, gli sguardi tra i due via via più fitti e penetranti, le mani si inseguivano e sfioravano ripetutamente, la volontà di entrambi era ormai palese, si volevano a tutti i costi. L’energia che pervade ormai la cabina è incontenibile.

I loro corpi si attraggono come calamite, nessuno può separarli in questo momento. Cannapito comincia spogliare Cannapita. Impetuoso come un uragano, le strappa avidamente gli abiti da quel corpo modellato nella creta e comincia a toccarla con vigore.

Vuole possederla a tutti i costi, lei ora è sua, non si sa per quanto tempo ma adesso è solo sua! Il suo vigore è incontenibile, aiutato anche dalla precedente assunzione di qualche cucchiaio di MACA IN POLVERE BIO, ottimo integratore naturale.

Ormai nudi, i due amanti si toccano vicendevolmente, si annusano, si leccano in un crescendo di passione.

La cabina è molto grande e permette a loro di assecondare e mettere in pratica tutte le fantasie che avevano bramato in tutti questi giorni.

Si sono cercati, voluti, sognati e ora sono uno sopra l’altra in una danza sensuale e animale.

Si praticano a turno del sesso orale, lui è molto esperto, si capisce e Cannapita ne è favorevolmente colpita. Che abbia trovato l’uomo della sua vita? mah, troppo presto solo per pensarlo, ma comunque ci sa fare, questo è indubbio.

Per scaldare ulteriormente l’ambiente, come se ce ne fosse bisogno, lei prende il VIBRATION GANJAH, vibratore liquido unisex che funge da gel stimolante e dona una sensazione calda e vibrante e lo spalma sia sul pene di Cannapito che all’interno della sua vagina aumentando esponenzialmente il piacere di entrambi. Sono al settimo cielo, le urla di piacere aumentano e con loro l’intesa tra i due.

Essendo comunque il loro primo incontro, Cannapita estrae dalla borsa dei PRESERVATIVI AROMATIZZATI ALLA CANNABIS, simpatici profilattici di colore verde, dal profumo e sapore di canapa.

Infila il preservativo al suo partner e lo srotola dolcemente fino in fondo con la bocca, Cannapito sempre più eccitato la prende con forza e la scaraventa nel retro della cabina, cominciando a possederla con prepotenza.

La donna geme di piacere, appagata dal furore del suo amante e chiede ancora di più, sempre di più. Chiede di prenderla anche da dietro e lui obbedisce, la gira con prepotenza e la penetra da dietro, alternando sculacciate vigorose a tirate di capelli.

Lui pensa di avere il controllo ma si sbaglia, è lei che lo sta portando dove vuole. Ad un certo punto lei lo ferma e gli propone di aggiungere un terzo protagonista alla storia, lui la guarda con sguardo stupito, non capendo a cosa si riferisca Cannapita.

A questo punto la nostra Cannapita tira fuori, come per un mago il coniglio dal cilindro, un RABBIT OH MY FIFTY SHADES, delizioso sex toy che stimola sia vagina che clitoride.

Alla sua vista Cannapito sorride e acconsente incuriosito al suo utilizzo alternando la penetrazione dal suo pene al vibratore e viceversa, infilandoli entrambi e sperimentando anche la penetrazione anale, ma per il momento solo con il suo vibratore, Cannapita vuole concedersi un po’ alla volta.

Le ore volano e si sta facendo quasi giorno. Dopo un incontro così intenso e passionale, stremati, i due si sdraiano per riposare, Cannapito prende dal retro della cabina un pacchetto di PATATINE ARTIGIANALI ALLA CANNABIS SENZA THC, lo apre e imbocca dolcemente la sua Cannapita. Lei lo guarda e senza dire nulla lo abbraccia stringendolo forte. Che sia veramente quello giusto?

Share this article on social networks

Latest Articles