Succo d’Aronia bio 3 l

30,00 VAT included.

Categorie: ,

Description

100% succo d’Aronia Melanocarpa da agricoltura biologica-biodinamica. Certificato Demeter. Non contiene conservanti, né aromi né zuccheri aggiunti perché deriva direttamente dalla spremitura a freddo della frutta stessa. L’Aronia è un piccolo frutto ricco di antiossidanti naturali dalle incredibili proprietà terapeutiche100% succo d’Aronia Melanocarpa da agricoltura biologica-biodinamica. Certificato Demeter. Non contiene conservanti, né aromi né zuccheri aggiunti perché deriva direttamente dalla spremitura a freddo della frutta stessa. L’Aronia è un piccolo frutto ricco di antiossidanti naturali dalle incredibili proprietà terapeutiche.

Questo delizioso succo di Aronia biologico è buono puro, ma anche miscelato con succo d’arancia appena spremuto o acqua di alta qualità.

  • senza coloranti, aromi o conservanti
  • lavorato delicatamente e vicino alla natura secondo tradizione
  • qualità biologica
  • bacche di aronia di alta qualità e prodotte in modo sostenibile da piantagioni biologiche europee certificate

Ingredienti: 100% succo di aronia *
* da agricoltura biologica certificata. Made in Germany. DE-ÖKO-006

Uso: Diluire in rapporto 1:6 con acqua oppure un succo di frutta dolce (ottimo un succo di mela) per ottenere una bevanda dissetante e ricostituente! Consigliato dopo colazione o dopo cena. Trova la tua quantità ideale, consigliati circa 100 ml una volta al giorno dopo aver mangiato, puro o diluito a piacere.

Conservazione: Confezione Bag-in-Box. Dopo l’apertura conservabile per 3 mesi senza frigo.

Informazioni nutrizionali per 100 ml:
Energia: 194 kJ / 46 kcal
Grassi: <0,5 g
– di cui grassi saturi: <0,1 g
Carboidrati: 13 g
– di cui zuccheri: 6,8 g
Proteine: <0,5 g
Sale: <0,01 g

Un frutto poco conosciuto che fa concorrenza al vino rosso

Le bacche dell’Aronia Melanocarpa sono frutti di colore nero-bluastro e ricchi di sostanze vegetali secondarie, i cosidetti antociani, in una concentrazione cinque volte superiore all’uva, frutta base per il vino rosso. L’Aronia é originaria dall’America del Nord dove viene considerata dagli Indiani da millenni come frutta altamente valida.

La ricerca scientifica ha dimostrato che gli alimenti naturali contengono una vasta gamma di sostanze antiossidanti. Molte piante per esempio contengono le più svariate sostanze vegetali secondarie che non fanno parte delle vitamine e che, non potendo essere prodotte dallo stesso organismo umano, devono essere assunte tramite l’alimentazione. Di queste sostanze fanno parte i flavonoidi e i polifenoli, ambedue gruppi di sostanze antiossidanti.

Recenti studi hanno mostrato una importante attività epatoprotettiva, un effetto gastroprotettivo e anti-infiammatorio del succo di Aronia nei ratti, una marcata attività batteriostatica in vitro contro Staphylococcus aureus ed Escherichia coli, e un’attività antivirale contro un virus influenzale. Altre ricerche hanno osservato la capacità degli antociani contenuti nell’Aronia di normalizzare il metabolismo dei carboidrati nei pazienti diabetici, la loro attività antimutagena in vitro, un’attività immunomodulatoria nelle colture di linfociti umani e nelle pazienti affette da tumore al seno, così come la soppressione di alcuni tipi di cellule tumorali del colon. Altra attività osservata è la diminuzione della tossicità e dell’accumulo del cadmio in fegato e reni.

Antiossidanti: Polifenoli, Flavonoidi, Antociani

Uno dei gruppi delle sostanze vegetali secondarie é costituito dagli antociani. Si tratta di sostanze coloranti che conferiscono ad esempio il colore all’ uva nera, con la quale poi si produce il vino rosso.
L’ organizzazione mondiale per la sanità WHO ha voluto scoprire il motivo per cui tra i francesi, i decessi per infarto cardiaco sono numericamente di gran lunga inferiori a quelli in altri paesi europei. La causa sembra essere nel consumo di vino rosso, molto più elevato in Francia che in altri paesi, e il nocciolo della questione a quanto pare sta proprio nelle sostanze coloranti dell’uva nera.
Anche l’aronia contiene questo colorante naturale abbastanza appariscente che rende il frutto di quel tipico colore nero-bluastro ed il succo rosso scuro, con la differenza che la concentrazione nelle bacche dell’aronia é cinque volte superiore a quella nell’uva.

Gli antociani fanno parte dei flavonoidi che a loro volta appartengono ai polifenoli. Numerose ricerche, effettuate indipendentemente l’una dall’altra, confermano che queste sostanze non solo hanno un alto potere protettivo contro l’infarto e l’arteriosclerosi, ma sono anche in grado di difendere l’organismo contro l’insorgere di tumori (Aronia contiene anche una concentrazione notevole di vitamine B17).

Il fatto che, come dimostrato da studi epidemiologici, un alto consumo di queste sostanze é accompagnato da una diminuzione di certe malattie tumorali e cardiovascolari, attualmente attira un vasto interesse su di esse. L’azione dei flavonoidi e polifenoli é riconducibile soprattutto al loro potere di combattere i radicali liberi, ma i loro effetti sul metabolismo delle cellule vanno ben oltre, espletando un potere inibitorio dell’insorgenza di tumori e di degenerazioni arteriosclerotiche dei vasi sanguigni.

 Il confronto del contenuto di antociani di diversi frutti:

ANTOCIANIDA- contenuto su 100 g del frutto fresco
aronia (il frutto alla base del nettare di aronia*)
800 mg*
ciliegia
180 mg*
uva nera (il frutto base per il vino rosso**)
165 mg*
mirtillo nero
165 mg*
mora
160 mg*
lampone
40 mg*
fragola
30 mg*

* … da: Deutsches Krebsforschungsinstitut Heidelberg Clarissa Gerhäuser (Pubblicazione su internet) “Flavonoide und andere pflanzliche Wirkstoffe” (I flavonoidi ed altre sostanze attive di natura vegetale) Krebsforschungszentrum Heidelberg
** … annotazione propria

 

Reviews

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Succo d’Aronia bio 3 l”