When to plant hemp outdoors

La cannabis è una pianta che fiorisce tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno. La stagione di crescita naturale inizia quando si piantano i semi ad ogni primavera; queste piantine sviluppano rapidamente rami e foglie nei mesi successivi, diventando più alte e più attive fino dopo il solstizio d’estate che che innesca la fase di fioritura. In autunno, quando i fiori sono maturi, vengono tagliati, asciugati e tagliati prima di entrare nel mercato.

Se stai pensando di coltivare cannabis però, una delle prime cose che dovrai decidere è se coltivarla dentro o fuori ma soprattutto qual è il periodo migliore per farlo?

La coltivazione di cannabis outdoor (esterna) presenta diversi vantaggi rispetto alla coltivazione di cannabis indoor (interna):

  • Costi di attrezzatura ridotti
  • Nessun aumento del consumo elettrico
  • Raccolto più abbondante
  • Costi di nutrienti più economici

Piantare i semi di canapa in anticipo è la chiave

Se stai coltivando a partire dai semi, dovrai farli germinare almeno 6-8 settimane prima di piantarli.

I coltivatori possono ottenere un vantaggio lasciando che la loro pianta cresca in casa per alcune settimane prima di metterli all’interno. 

Consentendo alla tua pianta di crescere in un ambiente controllato mentre l’aria e il terreno all’esterno si stanno riscaldando, dai alla tua pianta un ulteriore tempo di crescita, avendo anche come risultato una pianta più grande.

Qual è il momento migliore per piantare cannabis all’aperto?

Una delle prime cose che un coltivatore deve determinare quando pianifica una coltura all’aperto è quando mettere le piante nel terreno.

Quando arriva la primavera è ora di iniziare a germinare i semi di marijuana, è il raccolto più importante dell’anno in quanto è puoi ottenere la maggior produzione dell’intero anno. Ai coltivatori della vecchia scuola piace piantare i loro semi per la prima luna piena di marzo.

Il ragionamento alla base di questo è che mentre i semi germinano avranno anche luce durante la notte. A volte fa un po’ troppo freddo in quel periodo, e ovviamente non si può piantare allo stesso tempo ovunque, ma stiamo parlando in riferimento alla nostra posizione geografica e al nostro clima, per cui fine marzo è il nostro periodo.

In definitiva, ciò che un coltivatore deve cercare di evitare è piantare le piante troppo presto durante l’anno, il che potrebbe causare la loro morte a causa del troppo freddo del suolo o dell’aria. Il coltivatore deve anche evitare di piantarle troppo tardi in modo da garantire abbastanza tempo per attraversare un ciclo di crescita completo.

Share this article on social networks

Latest Articles