Al momento stai visualizzando Sicurezza in Italia: cosa succede, come difendersi

Sicurezza in Italia: cosa succede, come difendersi

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Blog
  • Commenti dell'articolo:0 commenti

Si vedono più spesso servizi in televisione che parlano del problema della sicurezza in Italia, sempre più diffuso e che colpisce persone di tutte le età ma specialmente le donne, che finiscono molte volte vittime di abusi e di violenza (fisica, psicologica e verbale) da parte di criminali e anche dal proprio partner. 

Sicurezza in Italia, criminalità Italia, sicurezza Italia

Com’è la sicurezza in Italia?

Cosa sta succedendo nel nostro paese? Come una donna può tutelarsi davanti ad un episodio che può minacciare la sua integrità? Ne andremo a parlare nell’articolo di oggi. Continuate a leggere!

Baby gang che girano minacciose per i centri delle città italiane, delinquono, si rendono protagoniste di episodi di violenza, picchiano per il piacere di farsi vedere registrando il tutto sui social, per sentirsi onnipotenti e superiori, spacciano e commettono atti di violenza verso le donne e non solo, anche gli uomini diventano vittime di aggressione.  

Misure di sicurezza deboli e impunità 

E il governo italiano cosa fa per arginare i disastri creati dalla mancata sicurezza in Italia

Manca l’attuazione di adeguate misure di sicurezza poste a proteggere i singoli individui, che purtroppo in un attimo passano da vittime a carnefici poiché in Italia c’è una enorme impunità verso chi agisce contro la legge.

Allora davanti a questa situazione di completa insicurezza dove ogni cittadino sembra essere lasciato in balia di questi fenomeni, c’è il grido di reclamo della società per bene, dei cittadini onesti, di chi paga le tasse e di chi si alza ogni mattina per andare a lavoro per pretendere di avere qualcosa in cambio, in primis la sicurezza e una sanità efficiente e garantita per tutti.

In questo contesto in cui ci troviamo, dove andare sui mezzi diventa pericoloso, dove una donna che esce di sera diventa un facile bersaglio di violenza sessuale, dove chi abita in periferia vive con la costante paura di tornare a casa dal lavoro e trovarsi lo spacciatore di turno o imbattersi con persone poco raccomandate.

C’è chi addirittura ha paura di difendersi se  viene aggredito, perché a pagare caro è la vittima e non il criminale. La colpa di tutto questo è di un sistema giudiziale debole e corrotto, un sistema completamente estraneo alla realtà delle cose che accadono ai tempi nostri.

L’insicurezza è percepita?

In città come Milano, a peggiorare il degrado del capoluogo lombardo in termini di sicurezza in Italia, è lo stesso sindaco Beppe Sala che sottovaluta il problema della criminalità, affermando che è ‘percepito’ e negando la realtà e la criticità dei fatti.

Mancano le forze dell’ordine che proteggono i cittadini per bene, ma poi se un poliziotto reagisce contro un criminale e ci va giù forte, a finire nei guai è il poliziotto stesso. Questo diventa un circolo vizioso, le forze dell’ordine non intervengono con misure drastiche per evitare repressioni dal proprio Stato che dovrebbe tutelare i cittadini.

Sembra proprio che in Italia si vuol proteggere chi delinque, basta pensare che le misure diventano pesanti ad esempio, per il commerciante che non ha battuto tre scontrini in un mese, lì sì c’è lo Stato pronto a fare  multe a go-go. 

Certo, le tasse vanno pagate, ma vanno pagate anche per vivere in una società civile dove non si è limitati a fare certe cose per paura di essere aggrediti.

Sicurezza in Italia e le donne

E le donne cosa percepiscono? Ovviamente paura e insicurezza. Sono le più vulnerabili davanti alla dilagante criminalità in Italia. Quindi cosa si può fare per tutelarsi?

Se sono vittime di violenza, qualunque essa sia, devono sporgere denuncia. Ma prima di ritrovarsi in un brutto episodio, occorre conoscere delle tecniche di difesa personale ed attrezzarsi con strumenti da portare con sé che fungono da deterrente se ci si trova in pericolo, ecco perché è raccomandato munirsi dello spray antiaggressione al peperoncino, comodo e pratico dispositivo di sicurezza per uomini e donne che immobilizza l’aggressore per una trentina di minuti.

👉 Leggi anche: Elettrosmog: cos’è e come possiamo difenderci?

Oasi della Canapa, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA 

Lascia un commento